top of page
  • Immagine del redattoreTernana Women

Mister Melillo dopo la gara di Roma


ROMA – “In questo ambiente ho lavorato per quindici anni, quindi ho rapporti consolidati con tutti. Non è facile per uno che vive un calcio emotivo come il mio affrontare certe partite, però a noi serviva una prestazione importante per portare avanti il discorso con i tre punti”. Fabio Melillo fa il punto della situazione dopo il poker della Ternana Women sul campo della Res Roma, dove è stato grande protagonista. “Hanno vinto anche le altre, questo è un campionato così, rischi di pagare a caro prezzo come sbagli una partita”. Poi il tecnico rossoverde analizza il match disputato nel centro sportivo Savio. “Nel primo tempo – spiega - abbiamo trovato il vantaggio ma sinceramente potevamo fare meglio. Nell’intervallo abbiamo perso Florin Simone Wagner e Sarai Tui Gonzalez Rodriguez, purtroppo quest’anno va un po’ così, però siamo riusciti ugualmente a sistemarci, a fare un secondo tempo ordinato, con canoni di scorrevolezza di gioco importanti e abbiamo ottenuto tre punti meritati che ci tengono lassù in classifica. Tutte le ragazze hanno disputato un’ottima gara. Federica Di Criscio l’anno scorso ha giocato tante partite a centrocampo perché avevamo quella esigenza, quindi ero tranquillo e glielo avevo anche preannunciato in settimana che poteva essere una soluzione. Certo, non mi aspettavo di perdere due centrocampisti contemporaneamente ma abbiamo fatto di necessità virtù. Carola Zannini è brava e può fare tutti i ruoli della difesa, deve essere solo un po’ più ordinata e scegliere i momenti. Marta Maffei è eccezionale, ti garantisce ordine e tranquillità in quello che fa, quindi è una garanzia da questo punto di vista. Insomma, ci siamo mossi meglio, poi di sicuro abbiamo delle individualità importanti in alcuni ruoli. Ad esempio Valeria Pirone e Chiara Vigliucci hanno tirato fuori tanto repertorio. E nell’azione del rigore la percussione di Maddalena Porcarelli ha creato un due contro uno, poi il nostro centravanti, che era davanti, si è messo in posizione per calciare e credo che il difensore l’abbia toccata. Dopo il raddoppio partita in discesa e risultato legittimato su un campo dove il Parma ha vinto di misura e contro una squadra con giocatrici importanti e di gamba. Ringrazio i tifosi locali – conclude il trainer romano - per la grande accoglienza, queste sono emozioni belle, che ti porti dentro. E ringrazio le mie calciatrici per la capacità di tirare fuori gli artigli, con una feroce interpretazione da squadra corta e determinata”.

20 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


logoternana_edited.png
bottom of page